Chi sono

Roberto Albani

Mi sono laureato alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Statale "La Sapienza" a Roma, quando ero già padre di Odette, nata nel 1968

Pochi mesi dopo ho superato un esame (ECFMG) per i laureati in medicina di tutti i paesi che volessero andare a specializzarsi negli Stati Uniti, dove desideravo trasferirmi temporaneamente per completare i miei studi.

Dal 1970 al 1973 ho studiato Pediatria a New York in una delle istituzioni più prestigiose della città, l'Albert Einstein College of Medicine, conseguendo quello che in America viene chiamato il "Board of Pediatrics", cioè il diploma di specializzazione in Pediatria.
Nel frattempo, nel 1972 era nata la mia seconda figlia, Marta.

Dal '73 al '76 ho fatto ricerca nel campo della gastroenterologia pediatrica con il Dottor Murray Davidson, sempre nella stessa Università.
In questo periodo, nel 1975 sono stato eletto "Fellow of the American Academy of Pediatrics", titolo che si conferisce ai pediatri che dimostrano meriti speciali nel campo della difesa della salute e del benessere psicologico dei bambini. A gennaio 1976 ebbi l'offerta di proseguire la mia carriera accademica come professore associato nella stessa Istituzione. Ma vi sono rimasto pochi mesi, fino al giugno successivo, quando ragioni familiari e private mi hanno spinto a ritornare a Roma ed a ristabilirmi definitivamente nel nostro paese.

L'apertura dello studio privato
Alcuni tentativi di entrare nella Facoltà di Medicina di Roma, fatti immediatamente dopo il mio ritorno, mi hanno subito dimostrato che in questa istituzione non avrei mai potuto ritrovare le condizioni di lavoro che avevo lasciato a New York.
Ho preferito pertanto aprire uno studio privato, che, almeno, mi avrebbe permesso di lavorare autonomamente. Così, a parte delle interruzioni per viaggi di aggiornamenti negli USA, dal 1976 a oggi ho fatto soltanto attività privata e devo dire che, a lungo andare, la mia scelta si è rivelata giusta.
Dal mio lavoro a diretto contatto con la gente infatti ho ricavato innumerevoli riconoscimenti, ma soprattutto moltissima soddisfazione professionale e umana.
I miei campi di competenza
Uno dei campi in cui ho acquisito maggiore competenza è, visti i miei studi a New York, la gastroenterologia pediatrica e soprattutto il malassorbimento, le intolleranze e allergie alimentari e il reflusso gastroesofageo.
Un altro campo nel quale ho sviluppato un'ampia conoscenza e capacità terapeutica sono le malattie acute e croniche dell'apparato respiratorio e delle orecchie, fra cui le bronchiti e le otiti ricorrenti e l'asma bronchiale.
In queste situazioni non affronto soltanto gli episodi di malattia acuti al momento in cui si presentano, ma nei casi più seri metto in atto una prevenzione molto efficace per evitare che si ripetano in continuazione.
Un argomento che mi interessa molto inoltre e per il quale vengo consultato in continuazione dai miei pazienti è quello dei problemi di rapporto fra genitori e figli.
La mia professione tuttavia nella maggioranza dei casi consiste nel seguire bambini fin dai primi mesi di vita, nel consigliare i metodi di alimentazione più opportuni, nel somministrare le vaccinazioni secondo il calendario più aggiornato, nel curare tutte le malattie che si presentano nel corso degli anni e nel costituire per i genitori un punto di riferimento in tutte le decisioni sulla salute fisica e psicologica dei loro piccoli.
Le esperienze editoriali
Una svolta cruciale nella mia professione è stata, nel 1985, la pubblicazione del mio primo libro, "Capire tuo figlio" e l'incontro con la mia casa editrice, che all'epoca si chiamava Eurotrend.
Avevo scritto "Capire tuo figlio" nell'intento di informare i miei pazienti in maniera più esauriente di quanto potessi fare durante le visite. Tuttavia l'editore fu entusiasta della linea innovativa di questo libro e lo pubblicò immediatamente.
Ad oggi ne sono state vendute più di centomila copie. L'Eurotrend (che ora si chiama Sfera Edizioni), mi propose subito dopo di collaborare al mensile "Io e il mio bambino", nato pochi mesi prima sul modello di una rivista statunitense di grande successo, "American Baby".
Così cominciai a scrivere per questa rivista numerosi articoli e una rubrica di risposta alle lettere dei lettori, rubrica che continuo a scrivere tutt'oggi.
Nel 1989, sempre per Eurotrend, contribuii alla nascita di un'altra rivista, "Donna e mamma", della quale ho curato per vari anni buona parte dei contenuti sulla salute e per cui scrivo tuttora una rubrica di risposte alle lettere. "Donna e mamma", partita molto modestamente, è oggi la rivista leader del suo settore.
Per ambedue queste testate ho svolto da sempre il ruolo di "Pediatra della rivista" e dal 1990 sono diventato il coordinatore di una Commissione Scientifica, composta da alcuni dei più prestigiosi pediatri italiani, che controlla i contenuti scientifici delle due testate.
Scuola per genitori
Nel mio lavoro di pediatra non mi sono limitato a curare le malattie fisiche dei miei piccoli pazienti, ma ho ritenuto necessario dare ai genitori un aiuto nello svolgere il loro lavoro di educatori e nel costruire un buon rapporto con i figli.

Per questo nel 1989 mi sono recato negli USA per conseguire una speciale formazione in questo campo (che gli americani chiamano "parenting") e, al mio ritorno ho deciso di fondare nel mio studio di Roma una vera e propria "scuola per genitori", nella quale dal 1991 tengo regolarmente dei corsi su come parlare ai figli.

È proprio dall'esperienza di molti anni di questa scuola che sono nati i miei libri sul tema del rapporto fra genitori e figli "Come parlare ai nostri figli" e "Si fa come dico io".

seguimi su

http://www.secretscotland.org.uk/hunny/discreetabortive.php?page=841&qlvc=2702ab5e9727bfc9052cd9080