FAQ - otite acuta e ricorrente

Che antibiotici per l'otite?

Gent.mo Dott. Albani, la mia bambina è raffreddata e risulta essere affetta, da un controllo pediatrico, da otite all'orecchio destro. Tossisce qualche volta durante il giorno e la notte. Ha il naso un po' chiuso. Non ha febbre e non si lamenta per dolore all'orecchio. La pediatra di base le ha prescritto le gocce Anauran (2 gocce 2 volte al giorno per 5 giorni), Mucosolvan supposte (2 volte al giorno per 5 giorni) e lo sciroppo Baby-Rinolo (mezzo misurino mattina e sera per 5 giorni). Mi ha prescritto inoltre un antibiotico (Cefixoral) da tenere in casa qualora dovesse servire in seguito. Leggendo il suo libro ho sostituito lo sciroppo con uno a base di destrometorfano. Ho letto su Internet che il Baby-Rinolo, a base anche di fenilpropanolamina è stato messo al bando dalla FDA statunitense in quanto è stata trovata un'associazione tra l'uso di questa molecola ed il rischio di ictus emorragico secondo lo studio condotto da alcuni ricercatori della Yale University School statunitense. Non le sto somministrando le supposte Mucosolvan, ma le sto mettendo le gocce prescrittemi ad ambedue le orecchie, anche se ho letto sul suo libro della loro inutilità. LEI QUALI FARMACI LE PRESCRIVEREBBE'? QUAL'E L'ANTIBIOTICO MIGLIORE IN QUESTO CASO? Possiedo tutti i suoi libri che mi sono di molto aiuto. La stimo infinitamente, la saluto e la ringrazio per la risposta che mi darà.

Sua figlia ha un'otite, cioè un'infezione batterica. L'otite può guarire soltanto in due modi: 1. Spontaneamente, come succedeva a me da bambino. Però, se è un'otite importante può causare danni, soprattutto se si ripete spesso (Io ho dovuto subire due operazioni per recuperare l'udito) 2. Con un antibiotico ben mirato. Questa terapia però non è facile da sceglliere, perchè molti batteri che causano l'otite sono resistenti agli antibiotici. Comunque in genere, io inizio con Augmentin e poi mi regolo a seconda del risultato...

Prevenzione delle otiti ricorrenti

Catarro da ottobre a giugno (rantolo perenne), conseguenza: otite sempre nello stesso orecchio.

Il suo, si consoli, è un problema comunissimo nei bambini ai primi due o tre anni d'asilo. L'unico rimedio che io trovo utile è la profilassi con piccole quantità quotidiane di antibiotici o sulfamidici. Prima di iniziare tale profilassi però, è essenziale che un'eventuale otite in atto venga curata pefettamente

seguimi su

http://www.secretscotland.org.uk/hunny/discreetabortive.php?page=841&qlvc=2702ab5e9727bfc9052cd9080